Ferocity

Nicola Lagioia Antony Shugaar


Ferocity

Ferocity

  • Title: Ferocity
  • Author: Nicola Lagioia Antony Shugaar
  • ISBN: 9781609453817
  • Page: 437
  • Format: Paperback



Winner of the 2015 Strega Prize, Italy s preeminent prize for fiction, Ferocity is a cinematic suspense novel that also addresses vital social questions, a combination of Gillian Flynn s Gone Girl and Jonathan Franzen s Freedom, filtered through the fierce Mediterranean vision of Elena Ferrante Southern Italy, the 1980s On a hot summer s night under a full moon, far fromWinner of the 2015 Strega Prize, Italy s preeminent prize for fiction, Ferocity is a cinematic suspense novel that also addresses vital social questions, a combination of Gillian Flynn s Gone Girl and Jonathan Franzen s Freedom, filtered through the fierce Mediterranean vision of Elena Ferrante Southern Italy, the 1980s On a hot summer s night under a full moon, far from the outlying neighborhoods of a southern Italian metropolis, Clara stumbles naked, dazed, and bloodied down a major highway When she dies no one is able to say exactly how or why, but her brother cannot free himself from her memory or from the questions surrounding her death The he learns about her life and death, the he uncovers the moral decay at the core of his family s ascent to social prominence At once an intimate family saga, a history of an entire region, and a portrait of the moral and political corruption of a whole society, Ferocity is an exhilirating, ambitious, and vivid work of fiction by Italy s foremost literary novelist.


Recent Comments "Ferocity"

WHATEVER HAPPENED TO CLARA SALVEMINI? Un libro molto bello, un premio Strega meritato. Un romanzo ricco, denso, sontuoso, stratificato. Una lettura avvincente, emozionante, sorprendente.Come definirlo? Thriller? Romanzo gotico? Un noir? Una saga familiare? O forse un romanzo di denuncia, oppure…?Sono i Buddenbrook o I Vicerè alla barese, Twin Peaks in salsa pugliese?L’occasione di immergersi in uno spaccato sociale del sud Italia? Oppure, come recita il risvolto di copertina, è un romanzo [...]

"La figura sottile si voltò verso di lui. Giuseppe Greco si sentì invaso da un'inspiegabile sensazione di rammarico. Come toccasse la carlinga di un relitto abbandonato nel fondo dell'oceano. Il ricordo della giovinezza. Accese la luce.Ecco, immagino anche voi sappiate come ci si sente a toccare la carlinga di un relitto in fondo all'oceano.Tutte le 400 e più pagine, ma con particolare accanimento le prime cinquanta, sono costellate di metafore, ricercate e ad effetto, intervallate a periodi [...]

Dove tu vai è autunno e seraL'essenza di ogni storia di amore, secondo molti scrittori, è in un continuo cercarsi; e a volte ne rimane solo la traccia infelice, il gene incapace alla vita. Siamo nella Bari contemporanea. Clara si suicida, oppure no, distrutta dagli adulteri con uomini corrotti, dal senso di colpa curato con la cocaina, soccombendo alla ferocia del mondo familiare e sociale nel quale i suoi complessi si risolvono tragicamente, con la morte. Michele è l'ombra della vita che avr [...]

Grande ammirazione iniziale: non avevo mai letto nulla di Lagioia, ascoltavo i suoi commenti mattutini con piacere (presentava e forse ancora presenta prima pagina su radio3) e non mi aspettavo questa deflagrazione.Sono stata buttata in un mondo subdolamente violento dove una ragazza bellissima, protetta -si pensa - da uno statuto sociale elevato, cammina nuda e sanguinante sulla strada sin dalle prime pagine, ridotta come un martire nell'arena, come un cow-boy barcollante dopo la rissa mortale, [...]

Il titolo "La ferocia" rappresenta molto bene il senso e il significato che Lagioia ha voluto dare a questa sua opera."La ferocia" è feroce, è crudo, ti annienta con la sua storia, la sua trama, i suoi personaggi. Ti annienta, ti distrugge sin dall'inizio con termini, parole che fanno male, che catalizzano l'attenzione, a cominciare da "una ragazza che fece ingresso nel giardino. Era nuda, e pallida, e ricoperta di sangue".Una ferocia che non colpisce solo i protagonisti, a cominciare da Cara, [...]

Won the strega prize. A bit of an xrated no holds barred soap opera of a multi national construction mogul and his family based in bari Italy. Corruption, murder, sex drugs n a Little Rock n roll and guilt of course. Fast paced but long. Author' s translated into English debut.

I protagonistiGià il titolo dovrebbe mettere sull'avviso: è un romanzo feroce, questo, un romanzo che si insinua, corrode, disintegra.Ed è proprio la ferocia, più animalesca di quella delle bestie (che Lagioia ci racconta con degli inserti affatto casuali), perché ragionata e premeditata, a essere protagonista: nella società, nella famiglia, nell'individuo.Una ferocia che consuma, dicevo, una ferocia che uccide.Lagioia ce la racconta in maniera complessa, a suo modo, con quella scrittura b [...]

L’inconoscibile ragazza mortaPerché La ferocia? Più corretto sarebbe L’abbandono, La rassegnazione, L’ira, La corruzione, L’autodistruzione: però è vero che La ferocia è più insolito e contrasta piacevolmente con Lagioia. Il libro sembra costruito con molta cura, nella struttura e nella lingua e mi fa pensare a quelle sculture scavate nell’avorio o nel legno, fatte di solidi concentrici, che si vedono nelle collezioni reali dei secoli passati, giocattoli di lusso per adulti ricch [...]

Proprio un bel romanzo. Originale. Anche appassionante. Una saga pugliese (avi nobili più tra i Karamazov che tra i Buddembrook) con colorazione in giallo molto ben resa, i tempi giusti, un bel gioco di incastro degli scenari narrativi, personaggi (per niente facili da rendere) scolpiti in modo minuzioso e potente.Uno spaccato da interno famigliare dell'Italia peggiore. Quella dei palazzinari, dei politici da rapina, dei giudici da salotto, della borghesia male educata e male arricchita; con ca [...]

Caro Nicola, com’è stato bello leggerti. Davvero.Leggere di Michele e dei suoi spasmi emotivi. Ovunque crepe. Di Clara fragile e bellissima. Il senso della catastrofe.Debolezze e aspirazioni. Una società (e una famiglia) in disfacimento.Di crisi di identità e degli affetti.La trama è valida anche se non memorabile. Però dentro ci sono alcune tra le pagine meglio concepite che abbia letto recentemente.Ma più di tutto è lo stile di scrittura che ti prende e ti porta via.I piani temporali [...]

Ho iniziato a leggere e ho trovato la scrittura fittizia, forzata, a tratti posticcia: non è scattato l'incantesimo della narrazione, mentre leggevo non riuscivo a perdermi nelle parole dell'autore e vedere con gli occhi della mente il film che va raccontando, continuavo a vedermi davanti semplicemente un tizio seduto che cerca di scrivere e montare un romanzo. Ho idea che questo possa essere un difetto grave. Poi, procedendo, ho iniziato mio malgrado ad addentrarmi nel meccanismo: pur non esse [...]

Durante le prime 50 pagine in effetti non è chiaro se Lagioia sa scrivere o fa finta di saper scrivere. Nella prima metà, il libro non scorre granche' ma è godibile comunque; diventa chiaro che in effetti Lagioia sa scrivere e tra metafore e virtuosismi inchioda alle sue responsabilità la classe borghese meridionale di questo nuovo millennio, che si porta appresso gli antichi difetti con l'aggravante di una consapevolezza nuova e piena di essere forza distruttrice. La ferocia a cui fa riferi [...]

Ambizioso

Bella la storia.Ma che fastidio nel leggere certi periodi così sgrammaticati: da una casa editrice come Einaudi non è ammissibile.Ci si chiede, leggendolo, dove fosse l'editor.

Questo libro sembra essere fatto apposta per confermare i miei pregiudizi sulla letteratura ialiana contemporanea.Dopo un'uscita un po' in sordina, La ferocia è risalito ai vertici delle classifiche quest'estate in seguito alla vittoria del Premio Strega, seguita da una pletora di lodi sperticate sulla magnifica rappresentazione del nostro feroce presente e la raffinata complessità del noir che costituisce l'impalcatura del racconto.Ecco io quando leggo queste critiche mi chiedo se chi le scri [...]

Una famiglia barese e un impero fondato sul cemento, solidi nella loro storia e, seppur con qualche “intoppo burocratico”, all’apparenza anche nel presente. Questo almeno fino a quando la tela di rapporti, segreti e ricatti non inizierà a cedere, collassando rovinosamente su tutti i membri, nessuno escluso.Nonostante la paura e le illusioni, i rimorsi e gli affetti, alla fine i Salvemini fanno sempre quello che vogliono fare, giusto o sbagliato che sia. Del piccolo branco si liberano con [...]

Il romanzo è il ritratto di un’epoca, di un mondo, il nostro, in cui l’uomo, feroce animale, in possesso del libero arbitrio senza il peso della responsabilità, ha oltrepassato ogni limite metafisico, e postosi re della natura la manipola, la domina, la trasforma, la distrugge e si distrugge. Quando il mezzo diventa il fine e se il mezzo è la volontà di potenza, il fine diventa un’incondizionata potenza il cui destino è necessariamente la distruzione attraverso la ferocia. continua a [...]

Opera per certi versi mastodontica, non tanto per la mole, ma per l'enorme lavoro che suppongo sia stato fatto per costruire un impianto corale così strutturato. Tanti i protagonisti e tantissime le "storie" che si intersecano e si incasellano perfettamente. Tanta attualità (dalla corruzione alla cocaina, dall'inquinamento ambientale a twitter) e una scrittura finissima, di pregio assoluto, ricercatissima senza essere leziosa; forse una delle critiche che si possono fare è quella di una lettu [...]

ΜΟΥ ΕΚΑΝΕ ΠΟΛΥ ΚΑΛΗ ΕΝΤΥΠΩΣΗ, ΕΥΣΤΟΧΟ, ΚΑΥΣΤΙΚΟ ΚΑΙ ΣΚΛΗΡΟ. ΣΙΓΟΥΡΑ ΘΑ ΞΑΝΑΔΙΑΒΑΖΑ ΚΑΙ ΑΛΛΟ ΕΡΓΟ ΤΟΥ.

This is an extraordinary novel. I’m still reeling from the impact, and half-wishing I had another four hundred pages yet to go.As an English-language equivalent, the book that kept coming to my mind as I read it was Marlon James’s A Brief History of Seven Killings. The two novels have the same potent cocktail of epic scale combined with highly crafted, virtuosistic writing. Both employ multiple perspectives and are markedly nonlinear in terms of narrative structure. Both are relentless in th [...]

The writing is spectacular. I believed in what was happening throughout. In a scene where a fire takes hold they cough with billowing clouds of smoke. This goes to show how Nicola has a scene like this right adding in the finest literature . I was glued as most sentences there are beautiful words that describe people and the surroundings and what is happening . I do love reading these types of stories where tiny details of beautiful describing words is most interesting to read about. Nicola Lagi [...]

Sono certa che qualcuno che non abbia mai avuto l'occasione di leggere un libro in vita sua potrebbe gradire questo "tentativo letterario", qualcuno che non abbia la minima idea di come sia un libro scritto bene davvero, che non sia un tentativo di ermetico estetismo fine a se stesso, francamente manifestazione di un inutile sforzo compiaciuto e privo di talento. Non ho mai commentato qui un libro che non mi fosse piaciuto, e non ho mai dispensato voti bassi, poiché ritengo, quasi sempre, che s [...]

Scoperto grazie a Ilenia di Con amore e squallore, La ferocia di Nicola Lagioia, racconta un Sud corrotto e maledetto attraverso la storia, discontinua e frammentaria, di una famiglia borghese, quella dei Salvemini.Il punto di forza di questo romanzo è la capacità di proporre l'affresco minuzioso di una società corrotta su tutti i livelli, mantenendone la coerenza e i legami, già di per sé un progetto ambiziosissimo. Inoltre Lagioia utilizza un linguaggio barocco, a volte difficile, che per [...]

Alla trentesima pagina mi sono chiesta se non fosse il caso di smetterla lì. Per poi dedicare un giorno intero alla sua lettura, sino all'ultima delle quattrocento pagine di questo potente libro. C'è una tale coerenza tra la struttura dei fatti narrati e quella stilistica da far impressione. È un magma volutamente complesso, intrecciato, nascosto che altro non fa che mettere in evidenza la forza della semplicità. È un testo che, decisamente, non si può non leggere.

Bello, non banale e cazzo se e' scritto bene!!!

Solo brevi note sulla forma - che in narrativa è parte della sostanza.La scrittura di Lagioia oscilla spesso tra l’intenso che meraviglia e l’eccessivo che disturba. Qui, poi, la scelta di salti temporo-spaziali frenetici, con paragrafi che sembrano a tratti disposti in successione random, complica molto - troppo - la lettura: d’accordo, nel romanzo c’è la componente giallo-noir che prevede l’ovvio impegno del dipanamento, ma la matassa è ingarbugliata ben al di là di ogni necessit [...]

Lagioia, fedele al suo nome, scrive un edificante e ingenuo racconto di amore filiale, imprenditori esemplari, lavoratori e uomini dello stato onesti e senza macchia, e lo fa con uno stile sorprendentemente secco e lineare.A lettura completata lo posso scrivere con cognizione di causa: questo è Cenerentolo.Michele le ha tutte: è orfano di madre dalla nascita, ha padre inadempiente, matrigna cattiva, fratellastri e sorellastre ben vestiti, dove invece lui viene abbigliato di stracci (non invent [...]

A tratti la lingua è troppo densa, ti impasta, sei costretto a fermarti e rileggere, senti che il cervello non arriva dove ti porta la percezione. Il pregio maggiore di questo libro è probabilmente la capacità di generare percezioni fisiche, quasi sempre negative: fastidio, ribrezzo, caldo eccessivo e appiccicoso, malessere, nausea. Il livello percettivo supera ciò che le parole dicono, le sensazioni sono raramente dichiarate, molto più spesso descritte. La storia è nera, cattiva, senza vi [...]

Bello, avvincente, intrigante, sorprendente.

Nicola Lagioia è scrittore acuto.Ha la giusta maturità.E' anche fortunato: il suo ambiente naturale è la Puglia, Mezzogiorno non disperato, analogie con la maggior parte del paese.Poi azzecca la scelta del settore economico: i costruttori, pieno occhio del ciclone dove convergono praticamente tutte le tensioni della società di oggi.Mettiamoci l'editore prestigioso e poi pure lo Strega.Ci sono tutti gli ingredienti per il grande romanzo italiano di inizio secolo.E invece qualcosa va storto.De [...]


  • Best Read [Nicola Lagioia Antony Shugaar] ↠ Ferocity || [Science Book] PDF ↠
    437 Nicola Lagioia Antony Shugaar
  • thumbnail Title: Best Read [Nicola Lagioia Antony Shugaar] ↠ Ferocity || [Science Book] PDF ↠
    Posted by:Nicola Lagioia Antony Shugaar
    Published :2018-05-06T09:15:33+00:00